Revisione bilancio UE e Politica di coesione. La posizione della Conferenza delle Regioni e Province

La Conferenza richiede un maggiore raccordo fra Stato e Regioni in vista del negoziato sulla revisione del Bilancio dell'Unione europea e sul futuro della politica di coesione

La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome ha approvato nel corso della seduta dello scorso 3 marzo la Posizione delle Regioni e delle Province autonome sulle modalità di raccordo Stato Regioni in vista del negoziato sulla revisione del bilancio dell'Unione Europea e sul futuro della politica regionale e di coesione.

Nel documento la Conferenza evidenzia la necessità di coinvolgere maggiormente le Regioni nel negoziato sulla revisione del bilancio dell'Unione europea e sul futuro della politica regionale e di coesione attualmente in svolgimento a livello europeo.

La Conferenza suggerisce, inoltre l'opportunità di ricostituire un gruppo di contatto a livello tecnico tra Stato e Regioni, espressione di tutte le amministrazioni centrali coinvolte e di una rappresentanza delle Regioni, all'interno del quale si realizzi il confronto durante le varie fasi del negoziato e la codecisione tecnica sulla formazione della posizione dell'Italia.