Politica di coesione. Piano Nazionale per il Sud: Sud 2020

Il contributo delle Regioni meridionali e della politica di coesione alla crescita dell'Italia

E' stato siglato il 3 novembre 2011 l'accordo tra il Governo italiano e le Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia sulla revisione dei programmi cofinanziati dai Fondi strutturali.

Il documento sottolinea la necessità di realizzare il processo della revisione dei programmi utilizzando il metodo della condivisione interistituzionale e di utilizzare le risorse nazionali risultanti dalla revisione per finanziare interventi localizzati nelle Regioni meridionali, secondo il principio della territorialità.
Nell'accordo viene inoltre individuato un numero limitato di aree di intervento strategiche sulle quali concentrare le risorse: l'istruzione, la banda larga, le infrastrutture e la nuova occupazione.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito Internet della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome